Cantami, o Musa…

La Musa Ovina, graziosa pecorella dal manto adornato da raffinati disegni, è il simbolo di un lavoro approfondito sulla lana cardata di Taranta Peligna, di due giovani desiners abruzzesi di Arago Design.

Elisabetta Di Bucchianico e Dario Oggiano hanno analizzato la lavorazione artigianale della lana infeltrita meccanicamente e la struttura dei decori composti da geometrie semplici combinate in modo articolato.

musa

La maggior parte degli abruzzesi ha in casa la celebre coperta di Taranta Peligna ed è interessante vedere come materiale e decorazione siano stati utilizzati e reinventati per produrre oggetti di uso comune e oggetti manifesto puramente iconici, rispolverando antiche visioni che ogni abruzzese ha nella memoria.

coperte taranta peligna ok

Nascono oggetti di uso quotidiano come centrotavola, vasi per fiori, stampi per dolci a forma di pecorelle, cuscini, grembiuli e tanti altri.

oggetti in lana

lavori

La Musa Ovina ispira anche una piccola produzione di gioielli in ceramica

4

16

Il lavoro si è ulteriormente arricchito con una produzione teatrale della storia della tessitrice Doralinda rimasta colpita dalla bellezza e maestosità della divina pecorella.

Doralinda

La presentazione di questo lavoro non poteva che essere fatta a Pescara, nella Pineta Dannunziana all’interno del celebre Aurum, durante la notte bianca tra il 20 e il 21 dicembre 2014.

Il progetto del 1939 della distilleria Aurum, è dell’architetto modernista Giovanni Michelucci, chiamato da Amedeo Pomilio a lavorare su un’opera incompiuta dell’ ingegnere Antonino Liberi. L’idea progettuale è  basata sul principio dell’«integrazione dei luoghi»: all’epoca la fabbrica non era solo un luogo di lavoro, ma uno spazio vivo e aperto che accoglieva la città con un cortile interno dove, si esibivano artisti del calibro di Toscanini.

Aurum

Questo ex opificio oggi, grazie alla fabbrica delle idee, è tornato ad accogliere eventi multidiscplinari connessi con la musica, con l’arte e con tutto ciò che si nutre di cultura, così come gli approfondimenti sull’artigianato abruzzese legati alla Musa Ovina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...