La Bellezza salverà il mondo

Il territorio custodito, amato si lascia coccolare dalla cura della conservazione perché è un bene architettonico e ambientale che rappresenta le persone che lo vivono.

Solomeo è una città umbra amata e culla delle passioni della famiglia Cucinelli.

Brunello Cucinelli attraverso la propria attività di imprenditore della moda, si prende cura del suo territorio portando avanti l’ambizioso “Progetto per la Bellezza”.

L’obiettivo è quello di eliminare dal panorama della valle ai piedi dell’antico borgo di Solomeo, il polo industriale che con i capannoni deturpa la percezione del paesaggio.

 planimetria google

La “Fondazione Brunello e Federica Cucinelli” ha acquistato l’area e sostituirà alle industrie la naturale composizione del verde con un ritorno alle coltivazioni rurali, eliminando dalla visuale le superfetazioni del ferro e del cemento.

Il “Progetto per la Bellezza” grazie all’aiuto di Massimo De Vico, architetto paesaggista, si articola in tre parchi che si estenderanno su una superficie di 37.000 metri quadri per un totale di 240.000 metri cubi:

il Parco dell’industria, con un giardino campestre che si sviluppa su 11 ettari di terreno ricavati anche dalla demolizione di sei edifici industriali;

il Parco dell’Oratorio Laico con un piccolo stadio di calcio aperto e di libero accesso ai ragazzi di diverse nazionalità;

il Parco Agrario con coltivazioni di grano, uliveti, girasoli e con orti e frutteti i cui frutti verranno consumati nella mensa dell’azienda.

master plan

Ciò che colpisce di questo importante imprenditore filantropo è la sua trasversale ispirazione, dai filosofi greci ai grandi martiri della Cristianità per arrivare a formulare un messaggio che ormai gli economisti cominciano a tenere in considerazione nel valutare i beni intangibili delle aziende quotate in borsa:

“il profitto deve essere associato al dono per essere felici e sereni” come diceva San Paolo e come sottolinea Brunello Cucinelli.

planimetriaLa ricerca della verità e dell’essenziale nella natura, investe anche lo stile distintivo delle collezioni moda, incentrate sull’utilizzo di materiali e fibre naturali ed in particolare del cashmere.

pubblicità

Le lavorazioni artigianali eseguite in azienda per realizzare gli abiti sono estremamente complesse e mixano il cashmere con altri materiali esclusivi come la seta, la pelle o il ricamo a mano perché“Il vero lusso deve essere esclusivo e di altissima qualità”.

GRR15by Gianna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...